Coitaliano

La biblioteca virtuale del COI

Archivio per la categoria “Video”

La routine quotidiana

Oggi vi proponiamo un’attività da fare dopo aver parlato della routine e delle azioni quotidiane.

Si tratta di un’attività di consolidamento o di ripasso, adatta ai livelli A1+/A2.

Si parte dalla visione di un cortometraggio, SIGNS, che ha il vantaggio di non avere dialoghi e non presentare difficoltà di comprensione.

Qui sotto trovate il video e l’attività:

Attività_SIGNS

Annunci

Modi di dire

Nella scheda che vi postiamo oggi trovate un elenco di modi di dire molto diffusi in italiano con la spiegazione del significato:

Espressioni Idiomatiche Italiane

Come suggerisce Domenico, potreste provare a usarli per questa attività. Potreste chiedere agli studenti di:

– provare a interpretare alcune espressioni idiomatiche, prima di spiegare loro il significato;
– provare a spiegare in italiano un’espressione idiomatica che si usa nella lingua dello studente con un significato simile a quella presa in esame.
Oggi, alla lista, aggiungiamo un altro modo di dire. Cosa vorrà mai dire “Chiudere un occhio”?
Scopritelo con questo video:

 

Potete cercarne altri anche qui: Dizionario dei modi di dire

Tradizioni natalizie: il panettone

Siamo ormai vicinissimi a Natale e oggi vogliamo suggerirvi una lettura e un’attività (video + comprensione) che riguardano la nascita e la produzione del panettone, uno dei dolci più tipici di questo periodo.

Il panettone - 1/12

La lettura che racconta la storia della nascita del panettone è tratta dal sito http://italyamonews.com ed è adatta a un livello B1/B2:

“El pan de Toni”, la leggenda del panettone

L’attività, invece, è tratta dal blog http://didatticafutura.blogspot.com.es ed è indicata per il livello A2:

Il panettone

Divertitevi e, perché no, mangiatene una fetta!

Natale, tempo di regali!

Christmas Gift Exchange – Keep receipts | Christmas Gift Exchange ...Siamo ormai vicinissimi a Natale, tempo di regali, di inviti a pranzo e a cena.

Cosa dobbiamo regalare se ci invitano a cena? Ma soprattutto cosa dobbiamo dire quando riceviamo un regalo?

Se non volete passare da maleducati, ecco un video con dei piccoli suggerimenti.

Qui il link dove trovate anche la trascrizione: Non dovevi…!

 

A volte basta un sorriso!

Eccoci ancora qui!

Questa volta con un’attività che Michele, uno dei nostri insegnanti, ha creato e usato nella sua classe.

L’attività si basa su un video che racconta la storia di un artista di strada e che ci riserverà delle sorprese…

Curiosi di sapere chi è e cosa fa il protagonista del cortometraggio?

Allora non vi resta che guardare il video e proporre l’attività ai vostri studenti!

Qui trovate il link: Attività_COI_Smile

Buona visione e buon lavoro!

La mia classe

Oggi, giorno importante per la nostra scuola con la consegna dei diplomi CILS, mi sembrava bello mostrare il trailer ufficiale del film La mia classe che racconta com’è insegnare ma soprattutto imparare in una classe di italiano per stranieri, dove c’è voglia di integrazione, necessità di cercare un lavoro, di ottenere il permesso di soggiorno, di comunicare con gli insegnanti dei propri figli, ecc. ecc.

Vi riconoscete in questi alunni e in questo insegnante? Com’è la vostra classe?

A me, personalmente, piace pensare alla classe di italiano come il posto in cui, imparando la lingua, una persona possa “continuare a essere se stessa senza correre il rischio di essere fraintesa” (Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue, pg. 57).

E per voi? Su, forza, raccontatecelo! Non aspettiamo altro che i vostri commenti!

Notte sento: come trascorrere un’insolita nottata a Roma

notte-sento-poster-scooter Oggi pubblichiamo un’attività didattica basata su un bellissimo cortometraggio girato a Roma e dal titolo Notte sento.
Non vi anticipo niente, è tutto da scoprire.
Il corto è senza dialoghi, perciò può essere utilizzato anche con studenti di livello elementare.
Inoltre si presta a svolgere e a inventare tante attività.

In quella che vi presentiamo oggi, è utilizzato come spunto per imparare a descrivere delle azioni in sequenza, a fare delle ipotesi e a parlare di una giornata “particolare”.
Guardatelo e vedrete che vi verrà subito voglia di usarlo a lezione!

Qui trovate il video:

E qui  l’attività: Notte sento

 

Per una variante potete utilizzare l’attività qui proposta da Domenico.

Ecco i file: NotteSento_Proposta di attivita’

Immagini Notte sento

 

La notte dei desideri

È una notte come tutte le altre notti È una notte con qualcosa di speciale Una musica mi chiama verso sé Come acqua verso il mare Vedo un turbinio di gente colorata Che si affolla intorno a un ritmo elementare Attraversano la terra desolata Per raggiungere qualcosa di migliore Un po’ oltre le miserie dei potenti E le fredde verità della ragione Un po’ oltre le abitudini correnti E la solita battaglia di opinione Vedo gli occhi di una donna che mi ama E non sento più bisogno di soffrire Ogni cosa è illuminata Ogni cosa è nel suo raggio in divenire Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri È una notte come tutte le altre notti È una notte che profuma di avventura Ho due chiavi per la stessa porta Per aprire al coraggio e alla paura Vedo un turbinio di gente colorata Che si affolla intorno a un ritmo elementare Attraversano la terra desolata Per raggiungere qualcosa di migliore Vedo gli occhi di una donna che mi ama E non sento più bisogno di soffrire Ogni cosa è illuminata Ogni cosa è nel suo raggio in divenire Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono è la notte dei desideri è la notte dei desideri è la notte dei desideri è la notte dei desideri Vedo Cristoforo Colombo il marinaio È arrivato il mio momento per partire Cosa pensa il trapezista mentre vola Non ci pensa mica a come va a finire Vedo i barbari che sfondano il confine E mi guardano dal vetro dello specchio E qualcuno che medita la fine Tutto il cielo si riflette nel mio occhio Le montagne che dividono i destini Si frantumano diventano di sabbia Al passaggio di un momento di splendore E spalanca la porta della gabbia Vedo gli occhi di una donna CHE IO AMO E non sento più il bisogno di soffrire Ogni cosa è illuminata E non sento più bisogno di soffrire E non sento più bisogno di soffrire E non sento più bisogno di soffrire Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri Vedo stelle che cadono è la notte dei desideri è la notte dei desideri è la notte dei desideri è la notte dei desideri è la notte dei desideri

turbinio: tumulto, agitazione, confusione

affollare: Riempire in folla un luogo, accorrervi in massa

desolata: Di luogo, disabitato, squallido, senza vita animale e vegetale

trapezista: Acrobata che si esibisce in esercizî al trapezio

frantumare: Rompere riducendo in frantumi

splendore: L’essere splendente; luce, luminosità viva e intensa

 

 

 

 

 

Pensieri per l’anno nuovo IV

… forse riuscire solo a dire “Meraviglioso” tutti i giorni! 🙂

E’ vero credetemi è accaduto di notte su di un ponte guardando l’acqua scura con la dannata voglia di fare un tuffo giù uh D’un tratto qualcuno alle mie spalle forse un angelo vestito da passante mi portò via dicendomi Così ih: Meraviglioso ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia meraviglioso Meraviglioso perfino il tuo dolore potrà apparire poi meraviglioso Ma guarda intorno a te che doni ti hanno fatto: ti hanno inventato il mare eh! Tu dici non ho niente Ti sembra niente il sole! La vita l’amore Meraviglioso il bene di una donna che ama solo te meraviglioso La luce di un mattino l’abbraccio di un amico il viso di un bambino meraviglioso meraviglioso… ah!…
(vocalizzato) La notte era finita e ti sentivo ancora Sapore della vita Meraviglioso Meraviglioso….
meraviglioso il bene di una donna che ama solo te meraviglioso La notte ora finita e ti sentivo ancora l’amore della vita Meraviglioso Meraviglioso…

(“Meraviglioso” di Domenico Modugno  – scritta da Roberto Pazzaglia – pubblicata nel 1968. Qui la versione dei Negramaro del 2008)

Pensierini per l’anno nuovo III

Un augurio sentito per l’anno nuovo, che possiate vivere così! 🙂

Voglio Vivere Così – Claudio Villa

Va’… cuore mio da fiore a fior con dolcezza e con amor vai tu per me … Va’… che la mia felicità vive sol di realtà vicino a te…
Voglio vivere così col sole in fronte e felice canto beatamente… Voglio vivere e goder l’aria del monte perché questo incanto non costa niente
Ah, ah! Oggi amo ardentemente quel ruscello impertinente menestrello dell’amor ah, ah! La fiorita delle piante tiene allegro sempre il cuor sai perché?
Voglio vivere così col sole in fronte e felice canto canto per me.
. . . . . .
Ah, ah! Oggi amo ardentemente quel ruscello impertinente menestrello dell’amor Ah, ah! La fiorita delle piante tiene allegro sempre il cuor sai perché?
Voglio vivere così col sole in fronte e felice canto canto per me!

Navigazione articolo